UN WEEKEND A LIVORNO FRA MARE, BUON CIBO E DIVERTIMENTO

Avete a disposizione un weekend scarso per staccare la spina dalla routine estiva della città? Non sapete dove andare e siete stanchi del solito avanti e indietro in Riviera Romagnola? Un weekend a Livorno fra mare, buon cibo e divertimento può essere una buona alternativa.
Leggete queste righe per prendere spunto!

DUE PAROLE SU LIVORNO E DINTORNI

Livorno è la terza per densità di popolazione tra le provincie toscane, affaccia sul Mar Ligure ed ospita uno dei più importanti porti italiani. Sviluppatasi maggiormente nel ‘500 grazie ai Medici, ha assunto nel corso dei secoli le caratteristiche di città fortemente multietnica fino ai giorni nostri, diventando la più “moderna” provincia toscana. Ricca di cultura e luoghi di interesse, è inserita in un vasto contesto naturalistico, dalle colline alle spalle della città fino alla costa, dal Parco provinciale dei Monti Livornesi al Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano.
Livorno è vicina a Pisa e nel vostro weekend potrete inserire anche una visita a questa splendida cittadina.

un weekend a livorno

DA BOLOGNA A LIVORNO PASSANDO PER PISA

Se siete di Bologna e dintorni e pensate di partire il sabato mattina per trascorrere un weekend a Livorno, mettetevi in auto molto presto per evitare di rimanere incolonnati nel traffico. Percorrete un tratto di autostrada A1 fino a Firenze e da lì la Strada a Grande Comunicazione Firenze-Pisa-Livorno (FI-PI-LI) per una cinquantina di chilometri. Arriverete a destinazione in circa due ore e mezza, senza traffico.
Il nostro alloggio si trova precisamente a Pisa: abbiamo scelto di chiedere ospitalità per una notte a Matteo, proprietario del delizioso b&b Relais Le Ortensie (clicca qui per dare un’occhiata e prenotare una stanza). L’accoglienza è super e la struttura si trova in posizione strategica, a pochi chilometri dal centro di Pisa e a circa venti minuti di auto da Livorno.
Sistemati i bagagli in stanza, la nostra amica Camilla, toscana DOC, passa a prenderci a bordo della sua Panda e sfrecciamo così verso il mare, attraversando campi di girasoli a perdita d’occhio.

CALAFURIA: SCOGLI E TUFFI

Da Livorno proseguiamo lungo la costa verso Sud. Prima della frazione di Quercianella intravvediamo la Torre di Calafuria che domina il tratto di costa. Parcheggiamo l’auto a ridosso del guardrail e, scavalcandolo, ci incamminiamo lungo un sentiero impervio che scende verso il mare. Ecco sotto di noi gli scogli di Calafuria, ammassi di roccia piatta e levigata, su cui staremo comode a prendere il sole fino al tramonto. Solleviamo lo sguardo: all’orizzonte si scorgono i profili delle isole dell’Arcipelago Toscano. Scendete lungo il sentiero leggeri, con poco carico, e portate con voi qualcosa da bere e mangiare, poiché difficilmente risalirete durante la giornata. Considerate il fatto che per un breve tratto dovrete letteralmente arrampicarvi sulla roccia per raggiungere la destinazione! Il fondale è tutto roccioso: per fare il bagno ci si tuffa dagli scogli oppure si può sguazzare nelle piscinette naturali formatesi negli anfratti della scogliera. La “spiaggia” è libera e totalmente gratuita. Guardate in alto, lungo il pendio roccioso: la macchia mediterranea sembra quasi sovrastarvi.

APERITIVO A CALAFURIA E CENA IN CENTRO

Per coronare l’inizio di un weekend a Livorno, è d’obbligo consumare un aperitivo nel locale Precisamente a Calafuria (ecco il link), sotto l’omonima Torre. Suggerisco vivamente di prenotare un tavolo e godervi così il tramonto sul mare.
E’ ormai ora di cena: Camilla consiglia una cena in centro sopra ad una botte in legno alla Barrocciaia, locale rustico nel centro della città: ottimi primi e cacciucco alla livornese riempiono la pancia in men che non si dica. Prima di far ritorno al b&b, una passeggiata per i vicoli della città portuale fa smaltire il lauto pasto. I numerosi locali lungo le sponde del Rio Ardenza e Rio Maggiore creano un’atmosfera molto bohémienne: le luci soffuse proiettano le ombre delle barchette ormeggiate sui muri delle case affacciate.

MARINA DI PISA: DOMENICA IN RELAX

La prima tappa della domenica non può che essere la pasticceria La Petite a Pisa, nei pressi del b&b. La colazione ci dà la giusta carica per affrontare la seconda giornata di mare, questa volta a Marina di Pisa. I lidi si susseguono lungo la costa lunga e sabbiosa: c’è l’imbarazzo della scelta. Se non volete pagare lettini e ombrellone ci si può fermare in spiaggia libera. L’acqua del litorale non è stupenda anche perché il cielo è particolarmente nuvoloso e si riflette sul mare. L’importante però è passare la domenica in relax e non pensare a nulla.
A fine giornata si ripete l’aperitivo nell’ormai affezionatissimo Precisamente a Calafuria.
E’ ora la volta del ristorante Il Romito, situato sul lungomare livornese tra Antignano e Castiglioncello. Veniamo accompagnate al nostro tavolo sulla terrazza panoramica: da lì si gode di una vista mozzafiato sulla costa etrusca. Se c’è poca foschia, in casi rari si intravvede anche la Corsica! Non ci resta che gustarci l’atmosfera in compagnia di un buon piatto di ravioli ripieni di scampi e coperti da un velo di sugo di riccio di mare.
E’ tarda sera e si avvicina l’ora di rincasare. Bologna ci aspetta immersa nella calura estiva.

CONSIGLIO: ANDATE IN AUTO

Avrete potuto constatare che in questi due giorni abbiamo percorso più volte la costa toscana da Nord a Sud: questo è il bello di avere l’automobile a disposizione! Se avete la possibilità scegliete lei al posto del treno molto più limitante nei spostamenti.

E’ piaciuto l’articolo? Se vi va lasciate un commento e condividetelo sui social!

un weekend a livorno

1 Comment »

  1. Brava Laura, leggendo il tuo racconto mi sono sentito come se a Livorno c’ero anch’io, insieme a te e le tue amiche. Complimenti. Ciao un abbraccio e un bacio 😘

Rispondi