MONSTERA DELICIOSA E IL SUO EFFETTO GIUNGLA

Ricordate quando l’orango Re Luigi di “Il libro della giungla” viene sventolato dai suoi servitori con immense foglie fluttuanti? Ogni volta che osservo questa pianta dalle foglie particolari porto alla mente quella scena. Fatevi catturare anche voi dalla Monstera Deliciosa e il suo effetto giungla leggendo qui sotto!

Effetto giungla

LA MIA MONSTERA DELICIOSA

Senza troppe pretese o aspettative, un anno fa è entrata in casa una Monstera Deliciosa mezza marcia, costata cinque euro all’angolo occasioni Ikea. Non avrei mai immaginato potesse sopravvivere o tantomeno trasformarsi in una piccola foresta amazzonica nel giro di pochi mesi.
Oggi prende tanta luce sul pianerottolo e osserva tranquilla gente che va e che viene sulle scale.

CARATTERISTICHE GENERALI

La Monstera Deliciosa è originaria delle zone tropicali messicane. In natura ha portamento rampicante grazie alle sue radici aeree che trovano appiglio sugli alberi vicini.
La pianta ha un aspetto scultoreo e quasi “mostruoso” (proprio da qui deriva il nome) delle sue foglie che possono naturalmente raggiungere il metro di lunghezza. Queste presentano fori che conferiscono alla pianta ancora più fascino: in natura servono fare passare meglio l’aria evitando così che i fusti si spezzino in caso di forti venti.
La Monstera Deliciosa può sopravvivere parecchi anni in cattività e trascorrono fino a 5 anni prima che le sue foglie più longeve si stacchino dalla pianta.
La Monstera è classificata fra le piante purificatrici dell’aria (per leggere di un’altra pianta con caratteristiche simili clicca qui): assorbe al meglio alcuni inquinanti tra cui quello elettromagnetico e la formaldeide.

COLTIVAZIONE E CURA

I fattori principali per allevare al meglio una Monstera Deliciosa e il suo effetto giungla sono la luce e la temperatura.
Essendo una pianta tropicale, non deve mai essere messa a dimora al di sotto dei 10 nè al di sopra dei 25°C.
Scegliete una posizione del vostro appartamento molto luminosa senza che i raggi del sole colpiscano direttamente le foglie della Monstera per evitare bruciature.
Assicuratevi che la vostra pianta riceva acqua periodicamente ma senza esagerare, mantenendo il terreno umido in primavera ed estate. Innaffiate quando il terriccio risulta secco in autunno e inverno, più o meno ogni 5-10 giorni.
Concimate la Monstera da aprile ad ottobre, una volta al mese, con fertilizzante liquido diluito in acqua.
Il terriccio utilizzato può essere universale: assicuratevi che sul fondo del vaso ci siano 5 centimetri di argilla espansa per impedire il ristagno d’acqua e favorirne il drenaggio.

La mia Monstera Deliciosa

CURIOSITA’

La Monstera è anche detta Deiciosa per via dei sui gustosi frutti che produce nel suo habitat naturale. In Italia non si sviluppano, ma in tal caso fate attenzione alla loro tossicità quando sono molto acerbi!

Avete trovato l’articolo interessante? Se vi va condividetelo sui social, lasciate un commento ed iniziate a seguirmi.
Alla prossima!

1 Comment »

Rispondi